Sostegno Aree Sisma: SIA

imageA seguito della pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del D.I. del 26 luglio 2017, l’INPS – che è il soggetto attuatore della misura SIA Aree Sisma – ha fornito le istruzioni in merito, con particolare riferimento a: destinatari e requisiti, modalità e termine di presentazione delle domande, decorrenza, durata e misura, istruttoria della domanda, compiti dei Comuni/ambiti territoriali, e del soggetto attuatore, predisposizione della graduatoria, obblighi del beneficiario e rapporti con la normativa del SIA ordinario. I cittadini potranno presentare la domanda per l’accesso alla misura SIA Aree Sisma, presso i Comuni o gli ambiti territoriali, in caso di gestione associata, a partire dal 2 settembre 2017 ed entro e non oltre il 31 ottobre 2017 utilizzando il modello disponibile sul sito internet dell’Istituto, che costituisce dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà. Il beneficio decorrerà dall’ultimo bimestre del 2017 e la sua durata coinciderà con quella del Sia ordinario (durata massima del beneficio pari a 12 mesi). La misura sarà erogata bimestralmente attraverso l’attribuzione di una carta di pagamento elettronica, utilizzabile per l’acquisizione dei beni di prima necessità, consistente nel medesimo trattamento economico connesso al SIA, determinato in ragione della numerosità del nucleo familiare beneficiario. Ai soli fini della determinazione del beneficio, il nucleo familiare preso in considerazione sarà quello definito dai componenti che risultino unitariamente e stabilmente dimoranti in una sola unità abitativa al momento della presentazione della domanda. Evidenzia la circolare INPS n. 126 del 22 agosto 2017 che il beneficio sarà concesso nei limiti delle risorse disponibili, pari a 41 milioni di euro.


Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *